GIUGNO
13-14-15-16-17
   
L'attuale Città di Fasano deriva dal Casale di S.Maria de Fajano, in costruzione nel 1088 ad opera delle popolazioni che avevano abbandonato le rovine di Egnazia. Egnazia, ultima delle città messapiche ai confini con la Japiga, diventa nel periodo romano una delle tappe più importanti della via Appia -Traiana che terminava a Brindisi. Città ricca grazie anche al suo porto, viene citata da Strabone e da Orazio. Con la caduta dell'impero romano comincia la fine inesorabile della città, viene via via abbandonata dagli abitanti e saccheggiata dai vari invasori che si succedono sulle strade di Puglia. Le popolazioni lasciano gradualmente gli insediamenti sulla costa e, soprattutto per ragioni di sicurezza, cominciano ad insediarsi nei villaggi rupestri e a costruire casali. E' appunto uno di questi, S. Maria de Fajano, che diventerà l'odierna Fasano. La storia del casale è quella di tutti i piccoli centri in questa parte di Puglia, tra varie dominazioni e scorrerie degli eserciti. Nel XIV secolo diventa feudo dei Cavalieri di Malta e il 2 giugno 1678 i fasanesi vivono il loro momento di gloria: La Vittoria sui Turchi! Narrano le cronache che in cielo era apparsa la Madonna a guidare la resistenza dei cittadini. Fu tanto memorabile la vittoria che da quel giorno ogni anno viene ricordata la storica data con la Scamiciata, in occasione della Festa dei santi Patroni: S. Giovanni Battista e S. Maria di Pozzo Faceto. Anche il culto della Protettrice è legato ad un racconto leggendario: si narra che i contadini nello scavare un pozzo, in un piccolo villaggio oggi frazione di Pozzo Faceto, con l'omonimo Santuario, abbiano miracolosamente ritrovato dipinta su una pietra l'immagine della Vergine; da quel momento la Madonna di Pozzo Faceto diventa veneratissima e assurge a protettrice di Fasano. Nel 1799 Fasano dà il suo tributo alla Rivoluzione partenopea con Ignazio Ciaia, che per pochi giorni, prima della conclusione, è una delle colonne portanti che reggono le sorti della Repubblica a Napoli. Oggi Fasano è una città turistica di grande tradizione agricola ed artigiana, con un enorme patrimonio di bellezze monumentali e naturalistiche che fanno del suo territorio uno dei più belli e ricchi della regione Puglia. Da visitare: Fasano come molti paesi del Meridione d'Italia è caratterizzato dal Centro Storico con le sue strette viuzze in calce bianca. Il Parco Archeologico Nazionale di Egnazia è uno dei più interessanti siti archeologici della Puglia; Il Dolmen di Montalbano un'antica testimonianza della civiltà megalitica in territorio fasanese; Gli Insediamenti rupestri sono un esempio importante di quel particolare modo di abitare: il "vivere in grotta", che segnò l'inizio dell'XI secolo. Le campagne fasanesi, come tutte quelle dell'Altosalento, sono ricche di antiche Masserie; una caratteristica importante delle masserie fasanesi è il frantoio-trappeto di tipo ipogèo, completamente scavato nella roccia. Fino a qualche decennio fa molte masserie erano ancora abitate, oggi si sta assistendo alla loro ristrutturazione e conversione in Bed and breakfast, ristoranti e Hotel a 5 stelle lusso. Lo Zoo safari Fasanolandia, è il più grande parco faunistico d'Italia e uno dei più grandi di Europa e il suo parco divertimenti. Le Terme di Torre Canne, uno dei complessi più attrezzati, conosciuto da oltre cento anni per le virtù terapeutiche.
   
 



  > Maria SS di Pozzo Faceto e Giovanni Battista
  > La Festa
   
  Photogallery

Photogallery

Photogallery

Photogallery

Photogallery

Photogallery

   
  Info
COMUNE DI FASANO
Tel. 080/4394111
www.comune.fasano.br.it

IAT
Piazza Ciaia 10
Tel Fax 080/4413086 - 080/4394171
turismo@comune.fasano.br.it

www.lascamiciata.it

POLIZIA MUNICIPALE
080/4414254

COMITATO FESTE PATRONALI
Largo San Giovanni Battista