MAGGIO
13-14-15-16-17
   
La festa di San Primiano ha avuto sempre una grande considerazione da parte dei lesinesi, tant'è che coloro che si trovano fuori paese per vari motivi nei giorni dal 14 al 16 maggio, ogni anno si ritrovano puntualmente a tornare per onorare il santo protettore. In particolare è degna di nota la Congregazione laicale dedicata a San Primiano Martire.
I solenni festeggiamenti in onore del santo si svolgono annualmente il 15 maggio, ricordando così il giorno del suo martirio e assunzione in cielo.
A San Primiano è dedicato, in realtà, tutto il mese di maggio; la prima domenica del mese il simulacro viene trasferito dalla chiesetta a lui dedicata alla Chiesa Madre, con una breve processione per le vie del paese.
All'interno invece, dei tre giorni della festa, il primo 14 maggio è dedicato ai festeggiamenti in onore della Madonna dell'Annunziata: dopo la messa solenne la tradizione vuole che tutti i santi presenti nella chiesa vengano portati in processione. Il 15 maggio è il giorno della festa patronale vera e propria; dopo la messa il simulacro di San Primiano viene portato in processione in spalla per le vie del paese ornato per l'occasione da fiori e doni votivi in oro offerti nel corso degli anni dalla popolazione lesinese.
I fedeli che vogliono onorare, in maniera profonda e con grande trasporto, il santo per le grazie ricevute, sono soliti compiere il percorso processionale a piedi nudi, segno di umiltà e gratitudine.
Il rientro del santo simulacro nella Cattedrale, è accompagnato in Piazza Fontana da fuochi pirotecnici e dal concerto bandistico.
Il 16 maggio si caratterizza di suggestioni uniche che solo questa particolare ambientazione lagunare può offrire, con il grande concerto dal vivo in piazza Umberto I e gli spettacolari fuochi pirotecnici che lungo il lago si stagliano nel cielo di mezzanotte.
L'ultima domenica di maggio la statua di San Primiano viene portata sulle acque del Lago di Lesina a bordo di tipiche imbarcazioni lagunari, chiamate “sandali”, per la benedizione delle acque e affinchè vi sia sempre abbondanza di pescato: una testimonianza, questa, che sottolinea il legame ancestrale tra religiosità paesana e vita sociale ed economica che gravita da sempre attorno alla laguna.
Infine il santo viene ricondotto nella chiesetta di San Primiano che resta aperta durante l'anno alla venerazione dei fedeli.
   
 



  > San Primiano
   
 
Photogallery
Photogallery
Photogallery
Testi di Com. Feste Patr.li - Foto A. Panunzio