GENNAIO
11-12
APRILE
23-24
   
Come decisero i nostri antenati, la festa si celebra, sin dal 1691, l'ultima domenica di aprile.
E' la festa principale, solenne, la più importante di Castellana e si svolge tra suoni di varie bande, sfarzosa illuminazione e accensioni di fuochi pirotecnici.
Essendo una delle prime feste della zona è molto seguita dai comitati delle feste patronali dei paesi limitrofi. Vengono a rendersi conto delle novità che offre il mercato.
La festa di aprile è caratterizzata da tre processioni.
La Prima si svolge il sabato sera, quando la Madonna processionalmente viene portata dal Convento dei Frati in Chiesa Madre. Giunti nei pressi della villa Comunale la Madonna riceve dalle autorità l'omaggio delle chiavi della città e, ripresa la processione, non appena svolta per lo stradone principale delle festa, si accende la sfarzosa illuminazione che ogni anno viene realizzata.
Il giorno dopo, domenica, a mezzogiorno esce dalla Chiesa Madre la seconda lunga e solenne processione alla quale partecipano tutti i sacerdoti con le loro mozzette paonazze, i religiosi francescani, e tutte le confraternite con i loro abiti variamente colorati, le autorità cittadine con a capo il Sindaco in fascia tricolore, il Consiglio Comunale, i sindaci dei paesi limitrofi con i rispettivi gonfaloni, le autorità militari e tutti i membri della Commissione Feste Patronali.
La Madonna incede maestosa contornata da “lampieri” dorati e serti di fiori. In un tripudio di colori e di ieratiche pose, fatto unico in tutta la zona, tutte le statue di Santi, venerati nelle Chiese della città, sfilano anch'esse in processione. E' come se il Paradiso intero fosse accomunato alla grande festa.
A sera poi grandi concerti bandistici si avvicendano sulla cassa armonica, e, per il godimento dei tanti appassionati, eseguono brani di opere liriche e classiche romanze.
Obbligatorio, come ultimo pezzo della serata, il “Bolero” di Ravel, tanto gradito ai giovani. Non mancano i fuochi pirotecnici che incendiano il cielo e un grandioso Luna Park che favorisce la gioia dei bambini.
La terza processione si svolge lunedì, quando la Madonna si reca per una settimana in una delle tre parrocchie cittadine (ogni anno in una Chiesa diversa), per poi ritornare al Convento la domenica successiva.
   
 



  > Maria SS. della Vetrana
   
 
Photogallery
Photogallery
Photogallery
Photogallery
Photogallery
Photogallery
Testi di M. Cardone e Don N. Pellegrino - Foto di Guglielmi