Madonna della Madia
AGOSTO
14-15-16
DICEMBRE
16
   
L'evento miracoloso su cui è fondata la storia di Monopoli accadde nella notte tra il 15 e il 16 dicembre 1117.
La Madonna, in quella notte, andò in sogno al sacrestano della cattedrale di nome Mercurio dicendogli che le travi per il completamento del tetto della Basilica in costruzione, tanto agognate dal vescovo locale, Romualdo, erano al porto.
Mercurio si recò allora dal vescovo per riferirgli ciò che aveva sognato ma non venne creduto: tornato a casa ebbe di nuovo la visione di Maria che gli ripeteva le stesse parole. Ma di nuovo il vescovo non lo credette.
La terza volta, dopo aver di nuovo sognato la Beata Vergine, Mercurio si recò personalmente al porto per verificare la veridicità di ciò che aveva sognato: tornato dal Vescovo riferì di nuovo il tutto e questa volta Romualdo, dopo essersi accertato anch'egli del miracoloso approdo, vestito di abiti pontificali si recò al porto insieme al popolo, svegliato dal suono delle campane che si muovevano per mano degli angeli, e lì, sempre secondo la tradizione, l'Icona di Maria, aleggiante sulla zattera di trentuno travi, non si lasciò prendere ai primi due tentativi, come “rimprovero” per l'incredulità del Vescovo. Solo dopo che per la terza volta la zattera andò verso il largo per poi riavvicinarsi, l'Icona fu presa e portata in processione fino in chiesa, mentre le campane suonavano senza che mano umana le toccasse.
   
 



   
  > La Festa
   
 
Photogallery
Photogallery