Lo shopping continua online! -20% sui nuovi arrivi con il codice IORESTOACASA | Fino al 13 aprile

Pugliautentica.it è anche SHOP ONLINE: scopri i sapori autentici della Puglia!

PIETRAMONTECORVINO

La festa dei Palij

Pietramontecorvino è un piccolo comune del Sub Appennino Dauno Settentrionale uno dei Borghi Autentici d'Italia. Un territorio ricco di storia e con un grande patrimonio archeologico artistico e naturalistico, tutto da scoprire e da valorizzare.

 

E' un centro agricolo del Sub Appennino Dauno Settentrionale in Capitanata, il cui nucleo originario sorge su un ingente macigno e domina la valle detta Guado degli Uncini bagnata dal Triolo, affluente di destra del Candelaro. Il borgo antico conserva ancora intatte le caratteristiche ambientali e architettoniche dell'originario tessuto urbanistico medievale.

 

Secondo la tradizione il nome deriva da “la Preta”: il grosso macigno tufaceo sul quale sorge il nucleo antico e da Monte Corvino la vicina cittadina bizantina, importante sede vescovile, distrutta definitivamente nel XV sec. La popolazione di Monte Corvino cercò rifugio nelle grotte della Pietra e nei vicini centri di Motta e Volturino.

 

LA FESTA
Il culto di Sant'Alberto risale al XII secolo, la città e la diocesi di Montecorvino onorano il loro Vescovo Sant' Alberto con culto pubblico sin dalla sua morte. In seguito alla definitiva distruzione di Montecorvino il culto del Santo fu continuato dai cittadini di Pietra, Motta e Volturino che avevano raccolto l'eredità e la memoria storica dell'antica Montecorvino.

 

  Nel 1889, in seguito ad una grave siccità, il popolo invocò l'aiuto del Santo Patrono con processioni all'interno del paese. La tradizione vuole che Sant'Alberto, apparso in sogno a due donne di Pietra, consigliasse di effettuare un pellegrinaggio penitenziale ai ruderi di Montecorvino.  
Così il 16 maggio 1889 il popolo di Pietra, insieme ai fedeli provenienti da Motta e Volturino, si incamminò verso Montecorvino con la statua di Sant'Alberto portata a spalla. La pioggia tanto desiderata arrivò subito dopo il ritorno in paese e, come affermarono gli stessi agricoltori, quell'anno si raccolse “più grano che paglia”.

 


Da allora, ogni anno, il 16 maggio la statua di Sant'Alberto viene portata in processione a Montecorvino fino ai ruderi dell'antica Cattedrale.   La statua del Santo è accompagnata lungo tutto il percorso dai caratteristici “palij”: lunghi fusti di alberi ricoperti di fazzoletti multicolori, portati eretti da una squadra di persone. Il palio veniva vestito (addobbato) 3-4 giorni prima della festa con fazzoletti e scialli, tenuti insieme con fasce per neonati, raccolti casa per casa e che venivano restituiti dopo la festa.

 


Qualche giorno prima della festa i palij vengono addobbati con i fazzoletti conservati dai vari gruppi, in cima ad ogni palio vengono messi lunghi nastri colorati e un pennacchio, che caratterizza le diverse squadre di portatori. La mattina del 16 maggio, i palij vengono portati al largo rosario, il palio più “anziano” verrà portato davanti e più vicino al Santo, gli altri precederanno la processione.  
A Montecorvino, dopo la messa, viene svolta anche una cerimonia di tipo propiziatoria del mondo agricolo, la benedizione dei punti cardinali. La statua del Santo viene portata ai quattro lati dei ruderi della cattedrale e posizionata con il viso rivolto ai campi viene impartita la benedizione ai raccolti.

 

Da visitare: il centro storico detto “Terra Vecchia”, l'arco gotico di Port'Alta, il borgo antico con le caratteristiche stradine, le scalinate, i sotto-passaggi e le piazzette, le basse case strutturate a pettine e con i seminterrati scavati nella roccia; la Portella; il complesso monumentale composto dalla Torre Normanno-Angioina, la Chiesa Madre, il Palazzo Ducale e il giardino pensile; la Chiesa del Rosario; la Chiesa dell'Annunziata; la Chiesa di San Francesco; i palazzi nobiliari: Celenza, Iannitelli, Massari-De Biase, Calarese. Si segnala inoltre il sito archeologico di Monte Corvino a 5 km da Pietra.

 

 

foto di Carolina Niro

Pietramontecorvino, pellegrinaggio verso i ruderi della cattedrale

Pietramontecorvino, pellegrinaggio per la festa di Sant'Alberto

Pietramontecorvino, pellegrinaggio per la festa di Sant'Alberto

Pietramontecorvino, il ritorno a Pietra

Pietramontecorvino, la festa patronale di sant'Alberto

Pietramontecorvino, fra i borghi più belli dì'Italia

Pietramontecorvino, il castello ducale

Pietramontecorvino, la festa di Sant'Alberto

Pietramontecorvino, il centro storico

Pietramontecorvino, i gustosi formaggi e scamorzoni

Pietramontecorvino, favetta e cicorie con olio extra vergine di oliva

COMUNE DI PIETRAMONTECORVINO
Tel. 0881/555020
www.comune.pietramontecorvino.fg.it

PRO LOCO
prolocopietra@libero.it

POLIZIA MUNICIPALE
Tel. 0881/518077

Festività correlata

Evento correlato

Ultimi produttori inseriti

Ultimi inseriti

22/06/2022